Category Archives: CORSO DI SCANSIONE 3D

Corso di scansione 3D (19-23 novembre)

RILIEVO DIGITALE PER AREE E OGGETTI DI INTERESSE STORICO

Corso per la formazione tecnica in rilievo 3D dei Beni Culturali (19-23 novembre)

DamA (Digital Arts & Manufacturing Academy), in collaborazione con l’Associazione Culturale Anemos, propone un nuovo corso rivolto al settore della tutela dei Beni Culturali e Artistici. Tale corso forma una figura professionale molto ricercata sia in campo archeologico che nella topografia: il tecnico per il rilievo 3d. Un esperto che deve conoscere diversi tipi di strumenti e nuove tecnologie. Si partirà offrendo una panoramica degli strumenti a disposizione in materia di scansione 3D dei Beni Culturali. Prima fra tutti la fotogrammetria, che si eseguirà con un rilievo sul campo in uno dei siti archeologici di Milano a tutela MIBACT.
Trainer delle lezioni di fotogrammetria sarà l’archeologo Daniele Bursich, specializzato in Province Romane, esperto in nuove tecnologie applicate all’indagine e alla diffusione dei Beni Culturali, socio fondatore dell’Associazione Culturale Anemos e 7emezzo.biz (soluzioni digitali e nuove tecnologie per il settore Virtual Heritage). La fotogrammetria 3D permette di identificare la posizione spaziale di tutti i punti d’interesse di un oggetto considerato, fotografato da più angolazioni e corredato di marker che aiuteranno poi la ricostruzione 3D via software.

Questa antica sepoltura è stata riportata nello spazio virtuale 3D grazie alla fotogrammetria digitale eseguita con un rilievo sul campo
7emezzo.biz).

Il modulo di rilievo fotogrammetrico del corso si chiude poi con l’elaborazione dati derivati dal rilievo 3D e la post-produzione in ZBrush per produrre un corretto file di output. Si passa dunque alla scansione 3D a luce strutturata. Il rilievo fotogrammetrico è infatti più indicato per aree estese ed oggetti di grandi dimensioni. La scansione 3D (verrà utilizzato uno degli scanner 3D più performanti attualmente sul mercato,  Scan-In-A-Box di FARO) dà invece il meglio di sé per catturare la topologia di un manufatto di piccole dimensioni. Il processo di rilievo 3d di una zona o di restauro digitale può infine concludersi con la stampa 3D.

Grazie a software come Zbrush anche output complessi di rilievi 3d e fotogrammetria digitale possono essere ritoccati e corretti nella loro topologia, in modo da permettere la stampa 3D di copie fisiche.

PER SAPERNE DI PIù

Il corso si svolgerà all’interno dei meravigliosi spazi di DAMA, in Corso San Gottardo, 19 – 20136 – Milano (MI) – Italia.
Se sei interessato alla fotogrammetria 3D, ai software per la fotogrammetria digitale e alle recenti tecnologie che consentono il rilievo 3D, questo è il corso che fa per te. le lezioni si svolgono in ore serali e il corso si chiude in una settimana, per permettere la partecipazione al corso anche a chi viene da città limitrofe a Milano come Torino, Genova, Parma, Padova.

Corso di scansione 3D (23-25 ottobre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

L’associazione di promozione sociale Anemos organizza un corso di scansione 3D presso Angera (VA), sulle rive del Lago Maggiore, con la collaborazione del Comune di Angera, i Civici Musei di Angera e Raccolta Museale – Regione Lombardia.
Durante tre giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 23 al 25 ottobre 2019

Durante tre giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del Museo.
I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D).

Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza) che non dà luogo al riconoscimento di CFU.

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 3 giorni all’interno dei locali del Civico Museo Archeologico Diffuso di Angera (VA).

Orari:

mercoledì 23 ottobre – dalle 13.30 alle 17.30
giovedi e venerdì 24-25 ottobre – dalle 9.30 alle 16.30

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.
Verrà richiesto l’utilizzo di una camera fotografica: vanno bene compatte, reflex, o anche smartphone.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti alla fine del corso saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati prodotti.

COSTI
il corso è rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i nuovi soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

PRESSKIT
Scarica il kit a questo link:

download (18Mb)

Contenuto: comunicato stampa, presentazione del corso (pdf) immagini e locandina.

Convenzioni

L’associazione Anemos esclusivamente per il periodo di svolgimento del corso ha attivato la convenzione vitto/alloggio con l’hotel ristorante Bacco (facebook link) per cui si potrà richiedere:

  • Menu fisso (12€) – primo, secondo, contorno, acqua, caffè;
  • Camere (scontate del 15% rispetto al listino) – singola (47€), doppia (60€), tripla (70€).

Recensioni Tripadvisor

TUTOR DEL CORSO

Daniele Bursich è archeologo specializzato in province romane, esperto di nuove tecnologie applicate al rilievo e alla comunicazione dei Beni Culturali. Qualche anno fa fonda a Milano 7emezzo.biz una realtà che realizza applicazioni digital 2.0 come siti web e APP (IOS & Android), oppure 3.0 come ricostruzioni e rilievi 3D per il Virtual Heritage (Realtà Aumentata e Virtuale).
Recentemente ha partecipato a campagne di rilievo in Israele a Masada e Betlemme, mentre ha scavato per anni in Siria a Palmira, nel Kurdistan iracheno a Erbil, e in diversi scavi di ricerca e di emergenza con università italiane/estere e cooperative.

Corsi passati

Da settembre 2018 a marzo 2019 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Mentre ad aprile e a maggio sono stati svolti all’interno del Museo di Archeologia dell’Università di Pavia, in collaborazione con l’Università e il Sistema Museale di Ateneo.

Visita la nostra sezione corsi per vedere quelli passati.

Grazie a tutti i partecipanti!

CORSI PASSATI

ISCRIVITI AL CORSO

ISCRIZIONI CHIUSE

per saperne di più

Civico Museo Archeologico Diffuso di Angera
Via Marconi, 2, 21021 Angera (VA)
Facebook
Sito Web

come arrivare

Se si arriva in treno, da qualsiasi destinazione si consiglia di arrivare a Arona e traghettare

Corso di scansione 3D (6-10 maggio)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo di Archeologia dell’Università di Pavia, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 6 al 10 maggio 2019

Durante quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del Museo.
I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D).

Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza) che non dà luogo al riconoscimento di CFU.

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni:

  • lunedì 6 maggio
    ore 9-13 – aula IV di Giurisprudenza
  • martedì 7 maggio
    NON c’è lezione
  • mercoledì 8 maggio
    ore 13-17 – aula III di Giurisprudenza
  • giovedì 9 maggio
    ore 13-17 – aula II di Giurisprudenza
  • venerdì 10 maggio
    ore 9-13 – aula III di Giurisprudenza

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.
Verrà richiesto l’utilizzo di una camera fotografica: vanno bene compatte, reflex, o anche smartphone.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti alla fine del corso saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati prodotti.

COSTI
il corso è rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i nuovi soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

TUTOR DEL CORSO

Daniele Bursich è archeologo specializzato in province romane, esperto di nuove tecnologie applicate al rilievo e alla comunicazione dei Beni Culturali. Qualche anno fa fonda a Milano 7emezzo.biz una realtà che realizza applicazioni digital 2.0 come siti web e APP (IOS & Android), oppure 3.0 come ricostruzioni e rilievi 3D per il Virtual Heritage (Realtà Aumentata e Virtuale).
Recentemente ha partecipato a campagne di rilievo in Israele a Masada e Betlemme, mentre ha scavato per anni in Siria a Palmira, nel Kurdistan iracheno a Erbil, e in diversi scavi di ricerca e di emergenza con università italiane/estere e cooperative.

Corsi passati

Da settembre 2018 a marzo 2019 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

+++ CORSO ATTIVATO – ISCRIZIONI CHIUSE +++

per saperne di più

Museo di Archeologia dell’Università di Pavia
Strada Nuova, 65 27100 Pavia
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (8-12 aprile)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo di Archeologia dell’Università di Pavia, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 8 al 12 aprile 2019

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del Museo. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D).

Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza) che non dà luogo al riconoscimento di CFU.

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni:

  • lunedì 8 aprile 2019 ore 9-13
    aula IV di Giurisprudenza
  • martedì 9 aprile 2019
    NON c’è lezione
  • mercoledì 10 aprile 2019 ore 13-17
    aula III di Giurisprudenza
  • giovedì 11 aprile 2019 ore 13-17
    aula di Archeologia
  • venerdì 12 aprile 2019 ore 9-13
    aula III di Giurisprudenza

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti alla fine del corso saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati prodotti.

COSTI
il corso è rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i nuovi soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Da settembre 2018 a marzo 2019 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

ISCRIZIONI CHIUSE

per saperne di più

Museo di Archeologia dell’Università di Pavia
Strada Nuova, 65 27100 Pavia
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (11-14 marzo)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 11 al 14 marzo 2019

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 11 al 14 marzo, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Da settembre 2018 a gennaio 2019 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

ARCHEOFOSS 2019 – Università di Padova

WORKSHOP DI SCANSIONE 3D

Archeofoss 2019 – Università di Padova

Anemos sosterrà un workshop dal titolo:

Virtual Archaeology – Dalla Fotogrammetria 3D alla Realtà virtuale (VR)

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo (www.associazioneanemos.it/corsi), implementa tecniche e strumenti per il rilievo digitale 3D. Sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a momenti pratici, secondo le pratiche learn-by-doing. L’acquisizione dati per il rilievo 3D di un manufatto è non invasivo – fotomodellazione 3D – e permette, senza il contatto diretto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale. L’elaborazione si traduce nella creazione di nuvole di punti e modelli 3D dettagliati, che saranno utilizzabili per render digitale di immagini o filmati, ottenere un disegno 2D, inserimento in altri in altri flussi di lavoro (VR + AR). Verranno utilizzati diversi programmi open e/o free, come per esempio Meshroom, strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità. Al termine del workshop seguirà una breve dissertazione sull’utilizzo del modello 3D ottenuto per la creazione di mondi virtuali interattivi.

INFORMAZIONI SUL CONVEGNO

[TESTO TRATTO DAL SITO – http://foss4g-it2019.gfoss.it/]

Dal 20 al 24 febbraio 2019 il Master di Secondo livello in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali dell’Università di Padova ospiterà il convegno su Software e Dati Geografici Free e Open Source FOSS4G-it 2019, organizzato congiuntamente da: Università di Padova, Associazione Italiana per l’Informazione Geografica Libera (GFOSS.it) e Wikimedia Italia, la comunità ArcheoFOSS e quella di QGIS.

Anche quest’anno, il FOSS4G-IT raccoglie insieme il XX Meeting degli utenti italiani di GRASS e GFOSS, il VII GFOSS DAY, il XIII ArcheoFOSS e OSMit2019, incontri annuali di diverse comunità libere che dal 2017 hanno deciso di unirsi in un unico evento. Quest’anno inoltre si unirà anche la comunità italiana di QGIS con il IV HackFest.

Dopo il successo dell’edizione 2017 a Genova e quello del 2018 a Roma, il FOSS4G Italia si propone con l’ambizione di diventare l’appuntamento di riferimento a livello nazionale per utilizzatori e sviluppatori di software geografico libero e per produttori e fruitori di dati geografici liberi, ma vuol essere anche un’occasione di scambio tra cittadinanza geografica e sostenibile, rappresentanti della P.A., realtà accademiche e aziende che guardano alle soluzioni libere nel campo dell’informazione geografica

Scopo dell’evento è quindi:

presentare esperienze di utilizzo di dati e software Free e Open Source per il trattamento delle informazioni geografiche, comprendenti anche, dato il contesto che ospita l’evento, processi partecipativi e di empowerment di cittadinanza generati dalla condivisione di dati geografici e di software geografico libero;
creare occasioni di confronto tra utenti, sviluppatori e produttori di dati geografici;
presentare sviluppi e potenzialità di progetti liberi in ambito geografico e dei beni culturali;
proporre momenti di discussione e approfondimento sulle potenzialità della libera circolazione dei dati geografici e relativi al patrimonio territoriale, ambientale, storico, culturale.
Proprio in continuità con l’impostazione di tali eventi, il FOSS4G-IT sarà preceduto da una giornata dedicata a workshop di introduzione pratica ai sistemi GFOSS e FLOSS anche per i beni culturali, mentre per la durata dell’evento ci sarà spazio per il Community Sprint di progetti liberi per attività di sviluppo software, traduzione di documentazione, marketing…
Infine la comunità italiana di OpenStreetMap, rappresentata da Wikimedia Italia, promuoverà una giornata di mapping party e divulgazione sui tempi della libera conoscenza aperta a tutti.

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (4 ore, max 20 partecipanti) si terrà il 20 febbraio presso l’Università degli Studi di Padova dalle 9.30 alle 13.30.

I workshop si terranno presso le aule del dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale (DICEA), in via Marzolo 9 e in via Ognissanti 39.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Costi

La partecipazione al convegno è libera e gratuita, grazie all’attività volontaria degli organizzatori e al supporto degli sponsor, ma è richiesta la registrazione. 
Per i workshop invece si richiede una modesta quota di partecipazione, per sensibilizzare i partecipanti ad una iscrizione consapevole; il ricavato verrà impegnato a copertura di parte delle spese di organizzazione del convegno. Per gli studenti dell’Università di Padova e i soci delle associazioni GFOSS.it e Wikimedia Italia la registrazione è gratuita, si prega di registrarsi solo in caso di reale interesse e partecipazione.

ISCRIVITI AL WORKSHOP

Scopri come iscriverti

http://foss4g-it2019.gfoss.it/registrazione

per saperne di più

Convegno internazionale Archeofoss 2019:
Sito Web

come arrivare

TRASPORTO PUBBLICO

I workshop del 20 Febbraio 2019 si terranno nelle aule del dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Ambientale (DICEA), in via Marzolo 9 e in via Ognissanti 39. I due luoghi sono raggiungibili dalla stazione FS in 20 minuti a piedi, oppure a piedi e bus prendendo gli autobus urbani U05, U06, U09, U14, con fermata in via Morgagni, Falloppio oppure in via Belzoni. 
Il convegno del 21 e 22 Febbraio 2019 si terrà all’Orto Botanico in via Orto botanico 15. Dalla Stazione FS, in Tram Per ORTO BOTANICO, tram Linea Nord-Sud (direzione Guizza), fermata “Santo” o “Prato della Valle” www.ortobotanicopd.it

Corso di scansione 3D (28-31 gennaio)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 28 al 31 gennaio 2019

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 28 al 31 gennaio, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

A settembre, ottobre e novembre 2018 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (19-22 novembre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 19 al 22 novembre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 19 al 22 novembre, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Il 24 settembre si è concluso il primo di tre appuntamenti – corsi di scansione 3D – previsti in collaborazione con il Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano. Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerose antefisse di terracotta (provenienze varie di periodo e territorio magno-greco), che conservano ancora tracce di colore sulla loro superficie.

Grazie a tutti i partecipanti!

*** ISCRIZIONI CHIUSE ***

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (17-22 ottobre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 17 al 22 ottobre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (20 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, rispettando il seguente orario:
17, 18 e 19 ottobre – 14.00 > 18.00
22 ottobre – 09:00 > 13.00 / pausa pranzo / 14.00 > 18.00

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Il 24 settembre si è concluso il primo di tre appuntamenti – corsi di scansione 3D – previsti in collaborazione con il Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano. Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerose antefisse di terracotta (provenienze varie di periodo e territorio magno-greco), che conservano ancora tracce di colore sulla loro superficie.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIZIONI CHIUSE

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Civico Museo Archeologico
Corso Magenta, 15, 20123 Milano MI

Corso di scansione 3D (19-24 settembre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 19 al 24 settembre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (20 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, rispettando il seguente orario:
19, 20 e 21 settembre – 14.00 > 18.00
24 settembre – 09:00 > 13.00 / pausa pranzo / 14.00 > 18.00

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro
maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

L’Associazione Anemos ha raccolto l’eridità di NeoArcheologia, il primo corso di Archeologia 2.0 a Milano. I corsi sostenuti in precedenza con quella realtà sono stati molteplici e vantano collaborazioni di altissimo livello tra cui il Ministero dei Beni Culturali MIBAC-Soprintendenza Archeologia della Città Metropolitana.
A titolo esemplificativo viene riportato il corso si scansione “3D SURVEY” tenuto al Museo delle Culture – MUDEC di Milano, entro il quale sono state effettuate delle scansioni di reperti provenienti da tutto il mondo (America Latina, Africa, Isole della Polinesia, ecc.)

ISCRIVITI AL CORSO

*** ISCRIZIONI CHIUSE ***

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Civico Museo Archeologico
Corso Magenta, 15, 20123 Milano MI