Tag Archives: Milano

Musei e Memoria: il Bene e l’esempio dei Giusti

I Ciclo di Conferenze – Il Diverso e l’Uguale

Storie di uomini e mondi per un viaggio fra il passato e il presente, alla scoperta della vera umanità

Alla luce dei moderni fatti di cronaca, la situazione attuale spinge a porsi delle domande e a interrogarsi su chi siamo, su quali siano le nostre vere necessità e su cosa ci porti ad affrontare il mondo. Le diversità fra popoli, sistemi di pensiero e religioni hanno sempre generato paura e diffidenza: non conoscere, ignorare, osteggiare significa rifiutare di comprendere l’anima più nascosta all’interno delle altre culture. Culture che, per quanto lontane dalle scelte personali di ognuno, hanno forse motivazioni e radici comuni. Ed è proprio questa base che vogliamo provare a individuare e spiegare, questo legame che – pur nel nostro essere creature variegate – ci tiene ancorati a ciò che davvero siamo.
Quanto vale la vita di un uomo?
Cosa comporta l’incontro con l’altro?
Cosa significa essere umani?
La storia e l’archeologia possono fornire in questo un contributo, per quanto modesto, a dimostrazione di quanto siano molto più numerosi i fattori che ci rendono simili e ci avvicinano, delle differenze che ci portiamo dentro e che ci allontanano.
Noi, come associazione culturale, abbiamo deciso di metterci in gioco, ciascuno con la propria storia ma guidati da idee comuni, con la speranza di poter dare il nostro contributo.

COSTI

L’evento culturale è completamente gratuito e aperto alla cittadinanza tutta.

Evento gentilmente ospitato da:

Associazione Chiamamilano
via Laghetto 2, 20100 – Milano

come arrivare

Barbari: lo sguardo di Roma

I Ciclo di Conferenze – Il Diverso e l’Uguale

Storie di uomini e mondi per un viaggio fra il passato e il presente, alla scoperta della vera umanità

Alla luce dei moderni fatti di cronaca, la situazione attuale spinge a porsi delle domande e a interrogarsi su chi siamo, su quali siano le nostre vere necessità e su cosa ci porti ad affrontare il mondo. Le diversità fra popoli, sistemi di pensiero e religioni hanno sempre generato paura e diffidenza: non conoscere, ignorare, osteggiare significa rifiutare di comprendere l’anima più nascosta all’interno delle altre culture. Culture che, per quanto lontane dalle scelte personali di ognuno, hanno forse motivazioni e radici comuni. Ed è proprio questa base che vogliamo provare a individuare e spiegare, questo legame che – pur nel nostro essere creature variegate – ci tiene ancorati a ciò che davvero siamo.
Quanto vale la vita di un uomo?
Cosa comporta l’incontro con l’altro?
Cosa significa essere umani?
La storia e l’archeologia possono fornire in questo un contributo, per quanto modesto, a dimostrazione di quanto siano molto più numerosi i fattori che ci rendono simili e ci avvicinano, delle differenze che ci portiamo dentro e che ci allontanano.
Noi, come associazione culturale, abbiamo deciso di metterci in gioco, ciascuno con la propria storia ma guidati da idee comuni, con la speranza di poter dare il nostro contributo.

COSTI

L’evento culturale è completamente gratuito e aperto alla cittadinanza tutta.

Evento gentilmente ospitato da:

Associazione Chiamamilano
via Laghetto 2, 20100 – Milano

come arrivare

Corso di scansione 3D (11-14 marzo)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 11 al 14 marzo 2019

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 11 al 14 marzo, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Da settembre 2018 a gennaio 2019 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Digital Academy Museum

 

Digital Archaeology Museum

La comunicazione digitale per l’archeologia

Dal 2 marzo al 14 aprile, presso la prestigiosa Villa Bagatti Valsecchi di Varedo (MB), durante quattro workshop da due giorni ciascuno, verranno svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica con professionisti del settore riconosciuti a livello nazionale.

Il corso

dal 2 marzo al 14 aprile 2019

Diventa un professionista della comunicazione digitale per l’archeologia con Digital Archaeology Museum, il primo percorso formativo completo su comunicazione digitale, archeologia e musei.
 
• I corsi offrono una panoramica completa sugli strumenti che il digitale mette a disposizione dei professionisti del settore per la comunicazione e disseminazione dei contenuti culturali. Non solo teoria, ma anche un workshop durante il quale metterai in pratica gli insegnamenti appresi durante le lezioni.
 
• La docenza dei corsi è affidata a professioniste del settore con un curriculum ibrido tra mondo dell’archeologia e mondo della comunicazione. Le relatrici sono tutte archeologhe con una formazione accademica pluriennale (laurea, specializzazione e/o dottorato) e comprovata esperienza nella gestione di progetti digitali (social media management, digital strategy e content curation per musei, enti, istituzioni).
 
• Al termine dei corsi, avrai acquisito strumenti teorici e pratici indispensabili per la gestione di una campagna di comunicazione digitale attraverso i social network e i blog, con particolare attenzione all’aspetto visual e all’organizzazione di raccolte fondi sulle piattaforme web.
 

Perché iscriversi a Digital Archaeology Museum?

  • Parteciperai a progetti di laboratorio entrando in contatto con professionisti accreditati a livello nazionale.
  • Al termine del corso riceverai un attestato di partecipazione rilasciato dall’Associazione Anemos e dai suoi partner.
  • I corsi si svolgeranno nella prestigiosa cornice di Villa Bagatti Valsecchi a Varedo.

A chi è rivolto? Quali sono i requisiti?

Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo. Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

 Attività e obiettivi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

Costi

Tutti i corsi sono riservati ai soci dell’Associazione Anemos: è possibile iscriversi devolvendo la quota associativa annuale, contestualmente all’iscrizione dei singoli corsi (o all’intero percorso). 

Quote di partecipazione per ogni corso: 

Nuovi soci: €70 (quota associativa) + €140 (rimborso spese) = €210

Per i già soci: iscrizione gratuita + €140 (rimborso spese)  

Iscrizione a 2 corsi per i nuovi soci: €350 anziché €420 (inclusa la quota associativa)

Iscrizione a 4 corsi per i nuovi soci: €700 anziché €840 (inclusa la quota associativa)

2-3 marzo 2019
L’importanza delle immagini nella comunicazione culturale: tool, programmi e buone pratiche
 
A cura di Giovina Caldarola, archeologa e Cultural Digital Strategist.
 
1° giorno
Teoria
Tipologie di immagini: dai graffiti preistorici ai meme
Le regole base di una corretta comunicazione visiva
 
2° giorno  
Parte tecnica
Come nasce il visual corretto: dalla necessità, all’idea, al brainstorming, alla realizzazione
 
Esercitazione pratica
  • test di analisi di un campione di immagini
  • creazione di un visual corretto declinato nei vari formati per tre eventi culturali differenti
  • discussione degli elaborati e dibattito finale
9-10 marzo 2019
Web marketing management e digital fundraising per la cultura. Strategie e strumenti per convertire il sostegno sul web in sostegno economico.
 
A cura di Laura Leopardi, archeologa e Cultural Project Manager – Fundraiser
 
1° giorno
Teoria
Lineamenti di fundraising e marketing culturale. Cenni storici, cause e obiettivi, funzionamento dei
mercati economici, cenni legislativi e il caso Art Bonus: quando il decreto va online.  
A ciascuno il suo target, dall’audience development al sostegno economico. Dal like alla
donazione: convertire le azioni digitali in azioni economiche. Strumenti digitali per le analisi e la
valutazione d’impatto.  
 
2° giorno   
Parte tecnica
Il ciclo del fundraising e il marketing mix: dai canali tradizionali al digitale, una nuova integrazione
è possibile.  
 
Esercitazione pratica
  • visione di più casi studio e scelta di un sito/museo
  • ideazione di una call to action di raccolta fondi: scelta degli strumenti, ideazione della campagna, draft di budget  
  • discussione degli elaborati e dibattito finale

 

16-17 marzo 2019
Social Media e archeologia: tips and tricks. Creare contenuti, gestire community, implementare l’audience digitale
 
A cura di Antonia Falcone, archeologa e blogger e Astrid D’Eredità, archeologa ed esperta di
comunicazione digitale
 
1° giorno
Teoria
Facebook, Twitter e Instagram: come utilizzarli in ambito culturale
Community management e content curation per pagine e account social
 
2° giorno  
Parte tecnica
Come costruire un contenuto: copy, immagini, mention, hashtag
 
Esercitazione pratica
  • creazione di un calendario editoriale per i social
  • discussione degli elaborati e dibattito finale

 

13-14 aprile 2019
Il blog come strumento di comunicazione culturale. Strategie di blogging, progettualità e reputation
 
A cura di Marina Lo Blundo, archeoblogger e museumblogger, funzionaria archeologa presso il
Parco Archeologico di Ostia antica
 
1° giorno
Teoria
Basi teoriche del web 2.0 e degli User Generated Contents. Un po’ di storia e di dibattito teorico,
con spazio per discussione in aula.
Blogging, blogging culturale e blogging museale/istituzionale: finalità e differenze. Il blogger e la reputation. L’importanza della community.
 
2° giorno   
Parte tecnica
La struttura del blog; SEO, contenuti efficaci, linguaggi, calendario e linea editoriale, tools, media, insights.
 
Esercitazione pratica
  • approccio alla piattaforma wordpress
  • ideazione di un progetto di blog culturale: struttura, articolazione, template
  • discussione degli elaborati e dibattito finale

 

ISCRIVITI AL CORSO

Per iscriversi è facilissimo:

Invia una mail a  info@associazioneanemos.it
indicando nome, cognome e numero di telefono.

completa la tua iscrizione normalizzando il pagamento della quota tramite bonifico bancario oppure carta di credito, carta prepagata o con account PayPal.
Coordinate Bancarie:

IT44 X033 5901 6001 0000 0161 274

Causale: iscrizione al corso [DATA SCELTA]Importo: variabile a seconda dei/del corso scelto (vedi “Costi”)

2-3 marzo 2019
 
L’importanza delle immagini nella comunicazione culturale
 
+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++
9-10 marzo 2019
 
Web marketing management e digital fundrising per la cultura

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

16-17 marzo 2019
 
Social Media e archeologia

 

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

13-14 aprile 2019
 
Il blog come strumento di comunicazione culturale

 

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

Lontani da casa

I Ciclo di Conferenze – Il Diverso e l’Uguale

Storie di uomini e mondi per un viaggio fra il passato e il presente, alla scoperta della vera umanità

Alla luce dei moderni fatti di cronaca, la situazione attuale spinge a porsi delle domande e a interrogarsi su chi siamo, su quali siano le nostre vere necessità e su cosa ci porti ad affrontare il mondo. Le diversità fra popoli, sistemi di pensiero e religioni hanno sempre generato paura e diffidenza: non conoscere, ignorare, osteggiare significa rifiutare di comprendere l’anima più nascosta all’interno delle altre culture. Culture che, per quanto lontane dalle scelte personali di ognuno, hanno forse motivazioni e radici comuni. Ed è proprio questa base che vogliamo provare a individuare e spiegare, questo legame che – pur nel nostro essere creature variegate – ci tiene ancorati a ciò che davvero siamo.
Quanto vale la vita di un uomo?
Cosa comporta l’incontro con l’altro?
Cosa significa essere umani?
La storia e l’archeologia possono fornire in questo un contributo, per quanto modesto, a dimostrazione di quanto siano molto più numerosi i fattori che ci rendono simili e ci avvicinano, delle differenze che ci portiamo dentro e che ci allontanano.
Noi, come associazione culturale, abbiamo deciso di metterci in gioco, ciascuno con la propria storia ma guidati da idee comuni, con la speranza di poter dare il nostro contributo.

COSTI

L’evento culturale è completamente gratuito e aperto alla cittadinanza tutta.

Evento gentilmente ospitato da:

Associazione Chiamamilano
via Laghetto 2, 20100 – Milano

come arrivare

Corso di scansione 3D (28-31 gennaio)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali?

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 28 al 31 gennaio 2019

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 28 al 31 gennaio, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

A settembre, ottobre e novembre 2018 sono stati svolti corsi di scansione 3D in collaborazione con il Civico Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano.
Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerosi reperti di varie provenienze e periodi.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIVITI AL CORSO

+++ ISCRIZIONI CHIUSE +++

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (19-22 novembre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 19 al 22 novembre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, dal 19 al 22 novembre, tutti i giorni dalle 14.00 alle 18.00.

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Il 24 settembre si è concluso il primo di tre appuntamenti – corsi di scansione 3D – previsti in collaborazione con il Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano. Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerose antefisse di terracotta (provenienze varie di periodo e territorio magno-greco), che conservano ancora tracce di colore sulla loro superficie.

Grazie a tutti i partecipanti!

*** ISCRIZIONI CHIUSE ***

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Corso di scansione 3D (17-22 ottobre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 17 al 22 ottobre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (20 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, rispettando il seguente orario:
17, 18 e 19 ottobre – 14.00 > 18.00
22 ottobre – 09:00 > 13.00 / pausa pranzo / 14.00 > 18.00

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

Il 24 settembre si è concluso il primo di tre appuntamenti – corsi di scansione 3D – previsti in collaborazione con il Museo Archeologico di Milano e il Comune di Milano. Il corso ha permesso di effettuare scansioni 3D sia nel lapidarium all’interno del chiostrino seicentesco posto all’ingresso del Museo, sia su numerose antefisse di terracotta (provenienze varie di periodo e territorio magno-greco), che conservano ancora tracce di colore sulla loro superficie.

Grazie a tutti i partecipanti!

ISCRIZIONI CHIUSE

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Civico Museo Archeologico
Corso Magenta, 15, 20123 Milano MI

Open Day 2018

OPEN DAY ANEMOS 2018

Evento gentilmente ospitato dal Comune di Biassono (MB)

All’interno della prestigiosa cornice della Sala Civica “C. Cattaneo” del Comune di Biassono, sabato 15 settembre 2018 si terrà l’Open Day di presentazione dei laboratori di archeologia per l’anno scolastico 2018/2019.

Sarà possibile partecipare all’evento sia alla mattina dalle 10 alle 12 oppure al pomeriggio dalle 15 alle 17, e per entambi gli appuntamenti, a seguito dei saluti istituzionali e della presentazione dell’Associazione Anemos, verrà illustrato il programma didattico scandito in laboratori tematici rivolti alle elementari, attività per i ragazzi delle medie e infine le alternanze per le superiori.

La progettualità per le scuole superiori è in parte svolta in collaborazione con la Rotta dei Fenici, una associazione che gestisce l’omonimo itinerario culturale del Consiglio d’Europa, i cui paesi interessati rivolti al Mediterraneo sono molteplici – tanto per citarne alcuni Spagna, Francia, Italia, Libano e Tunisia.

Seguirà un breve rinfresco e una visita guidata al vicino Museo Civico “C. Verri” di Biassono (circa mezz’ora), diretto da E. A. Arslan.

Agli insegnanti saranno riservati degli utilissimi gadget in omaggio!

L’evento è gratuito, vi aspettiamo numerosi!

come arrivare

Sala Civica “C.Cattaneo”
Via Pietro Verri, 14
20853 Biassono MB

il museo

ISCRIVITI ALl'open day

Sei già socio dell'Associazione Anemos?
Si sono già socio AnemosNon non sono socio Anemos

Desidero iscrivermi all'Open Day (15 settembre 2018) che si svolgerà presso il Museo Archeologico di Biassono (MB).


[recaptcha]

Qualora dovessero presentarsi problematiche puoi contattarci tu scrivendoci o chiamandoci:

email: info@associazioneanemos.it

telefono: +39 392 173 2643

oppure Facebook Messenger

per saperne di più

Museo Civico di Biassono “C.Verri”: 
Facebook
Sito web

La Rotta dei Fenici:
Facebook
Sito web

Corso di scansione 3D (19-24 settembre)

CORSO DI SCANSIONE 3D

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali

Presso il Museo Archeologico di Milano, durante quattro giorni di corso, vengono svolte lezioni ed esercitazioni di rilievo 3D su veri reperti archeologici di varie epoche.

Metodologia

Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni Culturali che proponiamo, implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing.
L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione o le foto sferiche a 360°. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati.

Il corso – dal 19 al 24 settembre 2018

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del museo ospitante. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per:
– render digitale di immagini o filmati
– dal modello 3D ottenere un disegno 2D
– inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D)

Ogni partecipante viene sollecitato durante il corso a creare una breve presentazione conclusiva del proprio lavoro da esporre a tutti i partecipanti.
Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza).

Informazioni tecniche

STRUTTURA DELL’EVENTO
Il corso (20 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni, rispettando il seguente orario:
19, 20 e 21 settembre – 14.00 > 18.00
24 settembre – 09:00 > 13.00 / pausa pranzo / 14.00 > 18.00

A CHI È RIVOLTO – LIVELLO E REQUISITI DI ACCESSO
Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere/approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo.
Non sono richieste conoscenze pregresse.
Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB.

Vantaggi e costi

I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro
maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi.
I partecipanti, alla fine del corso, saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati.

COSTI
il corso è gratuito e rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà tuttavia richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€).

Per i non soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€

Per i soci: 30€ (rimborso spese)

Corsi passati

L’Associazione Anemos ha raccolto l’eridità di NeoArcheologia, il primo corso di Archeologia 2.0 a Milano. I corsi sostenuti in precedenza con quella realtà sono stati molteplici e vantano collaborazioni di altissimo livello tra cui il Ministero dei Beni Culturali MIBAC-Soprintendenza Archeologia della Città Metropolitana.
A titolo esemplificativo viene riportato il corso si scansione “3D SURVEY” tenuto al Museo delle Culture – MUDEC di Milano, entro il quale sono state effettuate delle scansioni di reperti provenienti da tutto il mondo (America Latina, Africa, Isole della Polinesia, ecc.)

ISCRIVITI AL CORSO

*** ISCRIZIONI CHIUSE ***

per saperne di più

Civico Museo Archeologico di Milano:
Facebook
Sito Web

come arrivare

Civico Museo Archeologico
Corso Magenta, 15, 20123 Milano MI