Cultural HERITAGE – TURISMO E CULTURA

Turismo e cultura hanno un impatto determinante sullo sviluppo delle economie territoriali.
Il legame tra turismo e cultura è chiaro ed evidente: lo straordinario patrimonio artistico e paesaggistico italiano costituisce una delle risorse fondamentali per lo sviluppo sostenibile del turismo e ne definisce uno dei caratteri di identità unica.
Il positivo raccordo tra la cultura e il turismo non può che essere fecondo perché valorizzerà le potenzialità dell’uno e dell’altro settore, senza però intaccarne le complesse e specifiche peculiarità. Questo binomio si può sviluppare in tanti modi, ma soprattutto creando percorsi di senso, ben focalizzati in ambiti territoriali specifici, in modo che la visita a un museo, a una città d’arte o a un parco naturale non sia semplicemente un passare in rassegna una serie di capolavori o di monumenti, ma si traduca in un cammino storicamente e culturalmente coerente, o in molti possibili cammini paralleli.

Cultural HERITAGE – Eventi culturali

La valorizzazione del territorio avviene anche con la valorizzazione della storia del territorio, attraverso i reperti storici-archeologici, a partire dalle più antiche tracce dell’uomo.

Essi possono essere ad alto contenuto tecnologico (Eventi culturali 3.0) oppure ad alto contenuto sociale (Incontri)

Virtual Heritage – Eventi culturali 3.0

Il Progetto crea un’opportunità ulteriore per incrementare l’innovazione e l’accessibilità turistica del territorio.
Si rivolge a un pubblico alla ricerca di un nuovo approccio con l’arte, multi-sensoriale, e sosteniene l’organizzazione di eventi culturali, aperti alla cittadinanza coprogettandoli con un ente locale (p.e il Museo Archeologico).

Gli eventi culturali 3.0 rivolti alla cittadinanza possono essere declinati in corsi di alta formazione, eventi social, hackathon (e derivati), workshop e presentazioni – tutti estremamente tecnologici e innovativi.

eventi 3.0 attivi

Incontri sociali

Gli incontri vertono su tematiche attuali viste in un’ottica trasversale, spiegate con riferimenti storici, archeologici e artistici. Spesso vengono coinvolti professori universitari, scrittori, filosofi e storici dell’arte di fama nazionale e internazionale.

Questi incontri sociali, aperti a tutta la cittadinanza e completamente gratuiti, possono essere configurati come conferenze, seminari, workshop, rappresentazioni, presentazioni e molto altro ancora.